Physica

Urania sive de stellis libri quinque, in Opera Pontani

Poema astrologico in esametri che tratta delle costellazioni e dei loro influssi sui processi mondani.

L'opera si colloca all'interno di una riscoperta moderna della dottrina astrologica tolemaica ed esprime una visione naturalistica del sapere astrologico.

Quaestiones super IV libros De caelo

Le Quaestiones super IV libros De caelo risalgono al corso pomponazziano dell'anno 1500-1501, che si svolge a Padova.

La datazione del corso è indicata nel colophon (f. 89r).

Meteororum liber unus, in Opera Pontani

Poema in esametri di argomento astrologico che descrive come i corpi celesti influiscano sui fenomeni meteorologici e sulla sfera sublunare.

Il poema sviluppa tematiche naturalistiche e astrologiche e insieme etico-pedagogiche.

Expositio libelli De substantia orbis

L'Expositio libelli De substantia orbis, inclusiva delle quattro Quaestiones super libello De substantia orbis, restituisce la trascrizione "calligrafica" e anonima di una reportatio sul corso pomponazziano dell'anno 1507, che si svolge a Padova.

De rebus coelestibus

Trattato astrologico latino in quattordici libri, elaborato verso la fine del secolo in difesa dell'astrologia tolemaica e in polemica con le Disputationes adversus astrologiam divinatricem di Pico della Mirandola.

De luna liber

Frammento di un testo astrologico che concerne la luna e i suoi influssi.

Il testo fa parte della produzione scientifica in prosa e si colloca nell'ultima fase dell'elaborazione teorica di Giovanni Pontano.

Commentationes super centum sententias Ptolemaei

Edizione latina e commento in due libri del Centiloquium pseudo-tolemaico, tradotto integralmente da Pontano dalla versione originale in greco.